Ieri la nomina

Maria Letizia La Selva al comando della IX Zona della Polizia di Frontiera

Per le regioni Puglia, Abruzzo e Molise

Bitonto martedì 11 gennaio 2022
di La Redazione
Maria Letizia La Selva
Maria Letizia La Selva © n.c.

Da ieri Maria Letizia La Selva è il nuovo direttore della IX Zona della Polizia di Frontiera per le regioni Puglia, Abruzzo e Molise. Dirigente superiore della Polizia di Stato, già direttore del Compartimento di Polizia Ferroviaria per le regioni Marche, Umbria e Abruzzo, vicario della Questura di Matera da maggio 2017 a maggio 2020, dove tra l'altro ha gestito "Matera capitale della cultura 2019", La Selva è stata designata su nomina del capo della Polizia, direttore generale della Pubblica Sicurezza, organismo dal quale dipendono gli Uffici di Polizia di Frontiera marittima e aerea di Bari, Brindisi e Pescara, nonché – limitatamente alle attribuzioni di polizia di frontiera – dieci Commissariati distaccati di Pubblica Sicurezza e due Comandi Stazione Carabinieri della fascia adriatica.

Laureata in giurisprudenza all'Università degli Studi di Bari con 110 e lode, avvocato, Maria Letizia La Selva ha superato il concorso per funzionari della Polizia di Stato, iniziando nel 1989 la carriera come commissario di Polizia alla Questura di Matera, come primo funzionario donna della Squadra Mobile.

Nel 1992 si è trasferita a Bari, dove ha continuato ad occuparsi di polizia giudiziaria, sempre come primo funzionario donna, addetto alla Squadra Mobile. Ha profuso notevole impegno nell'attività investigativa, contrastando la criminalità organizzata straniera e lo sfruttamento dell'immigrazione clandestina, dedicandosi particolarmente alla tutela di donne e minori. Per tale impegno il Ministero dell'Interno l'ha inviata in Albania, dove ha fatto parte del gruppo di consulenti giuridici penali e di procedura penale albanesi.

Primo dirigente della Polizia di Stato dal 2008, ha diretto il Commissariato distaccato di Pubblica Sicurezza di Monopoli ed è stata, successivamente, vice dirigente del Compartimento interregionale della Polizia Ferroviaria di Bari.

Prima di trasferirsi a Matera come vice questore vicario, ha ricoperto l'ultimo incarico di dirigente del Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni della Regione Puglia, impegnata sul versante della criminalità informatica.

Insignita di onorificenze internazionali dal Governo albanese e, dal Ministero dell'Interno, della Croce internazionale di soccorso, ha ottenuto il Premio nazionale Fumagalli a Padova e il Premio regionale Antigone, attribuito alle donne che si sono particolarmente distinte nella loro professione. 

Lascia il tuo commento
commenti