Fitta trama

Okiko The Drama Company presenta “Fiabafobia”

Si tratta di un nuovo prodotto teatrale che andrà in scena il 16 gennaio alle ore 21 presso il Teatro Traetta di Bitonto

Spettacolo
Bitonto domenica 12 gennaio 2020
di La Redazione
Locandina 'Fiabafobia'
Locandina 'Fiabafobia' © n.c.

Okiko The Drama Company torna in scena il 16 gennaio alle ore 21 al Teatro Traetta di Bitonto con una produzione inedita, Fiabafobia.

«Ho incominciato a scrivere il testo dello spettacolo – ha dichiarato Piergiorgio Meola, direttore artistico della compagnia-per la prima volta agli inizi del 2017. Pian piano ha preso forma quanto stiamo per portare in scena. Sono stato ispirato da una melodia che un giorno l’attore Emanuele Licinio mi ha fatto ascoltare».

“Fiabafobia” porta con sé tante novità, a partire dalla regia affidata per la prima volta a Stefania Sannicandro.

«Sono cresciuta insieme a Piergiorgio, per cui abbiamo ascoltato la stessa musica, letto le stesse fiabe e questo è stato un trampolino di lancio per la nostra nuova produzione. Sono sempre stata appassionata di fiabe, del loro potere di sprigionare la creatività dell’artista. Ho voluto dare allo spettacolo un tono realistico tra il rock e il dark fantasy».

La trama è fitta di chiasmi. Amore, rabbia, guerra, sogni, luce, oscurità, menzogne e incantesimi, tutti concetti che richiamano principalmente il bene e il male.

«Lo spettacolo nasce proprio dalla volontà di creare una storia che faccia capire quanto l’amore e l’odio possano avere lo stesso modo d’agire –ha precisato Piergiorgio-. Sembrerebbero due sentimenti incompatibili, all’amore si risponde con la stessa moneta e così vale per l’odio senza troppi perché, annebbiato dall’egoismo, dalla solitudine, dall’apatia. Eppure basterebbe uno sguardo per annullare il suo potere».

«Si tratta dello scontro fra due sorelle che gestiscono il loro potere in maniera differente in due regni paralleli, quasi a simboleggiare sacro e profano. Il primo ha bisogno di un amore ascendente così come il profano ha bisogno d’esser preso per mano. È fondamentale toccare l’Amore, credere in esso, averlo tra le braccia, esserci. È questo il vero incantesimo che spezza qualsiasi maledizione».

Oltre all’originalità della trama dello spettacolo, questa produzione vedrà una scenografia davvero particolare e presenterà al pubblico nuovi componenti della compagnia che provengono da Bari, Bitetto, Terlizzi.

L’appuntamento è per il 16 gennaio alle ore 21 presso il Teatro Traetta di Bitonto con “Fiabafobia”.
Lascia il tuo commento
commenti