L'allarme dell'istituto e dei genitori

La comunità del Polo Liceale: «Gli studenti di Mariotto e Palombaio non viaggiano in sicurezza»

La comunità scolastica del Polo liceale esprime preoccupazione per la qualità dei trasporti e le condizioni di viaggio che i suoi venti studenti pendolari devono affrontare giornalmente per recarsi a scuola

Whatsapp
Bitonto martedì 20 ottobre 2020
di La Redazione
La comunità del Polo Liceale: «Gli studenti di Mariotto e Palombaio non viaggiano in sicurezza»
La comunità del Polo Liceale: «Gli studenti di Mariotto e Palombaio non viaggiano in sicurezza» © TerlizziLive

La comunità scolastica del Polo liceale esprime preoccupazione per la qualità dei trasporti e le condizioni di viaggio che i suoi venti studenti pendolari di Palombaio e Mariotto devono affrontare giornalmente per recarsi a scuola.

"Nonostante l’attenta predisposizione degli spazi, i piani di gestione delle possibili emergenze, il nuovo layout delle aule, le meticolose raccomandazioni sui rischi del contagio e gli inviti assillanti alla prudenza e alla cautela, la comunità dei Licei Sylos-Fiore di Terlizzi non nasconde la preoccupazione per i suoi venti studenti costretti quotidianamente a viaggiare, gli uni attaccati agli altri, sull’unico autobus messo a disposizione per la tratta Palombaio-Terlizzi", si legge in un messaggio affidato alle colonne di TerlizziLive.

"In quest’anno scolastico, infatti, per i pendolari delle frazioni di Mariotto e Palombaio al disagio di svegliarsi quasi all’alba per raggiungere la scuola, all’incomodo di dover rinunciare alle attività integrative pomeridiane perché non esistono corse per riportarli a casa nel pomeriggio, si aggiunge un notevole carico d’ansia dovuto al timore del contagio, con le conseguenze prevedibili che ormai tristemente conosciamo. Gli studenti si dicono stanchi e allarmati e sostengono sia 'difficile, se non impossibile, mantenere le distanze, perché siamo in troppi'”.

La comunità del polo si appella "alle istituzioni e a Michele Emiliano, Governatore della Regione Puglia: come conciliare l’adeguamento della capienza dei mezzi all’80% dei posti totali previsto dalla circolare n. 64 del 10.09.2020 della Società Trasporti Provinciali (STP) di Bari con l’esigenza di centinaia di persone che al mattino devono raggiungere la scuola o gli uffici?"

I genitori hanno inviato decine di mail al Presidente, Francesco Paolo Fortunato, e al consiglio di amministrazione dell’Stp spa, chiedendo di intensificare i collegamenti da e per le frazioni di Mariotto e Palombaio, arrivando persino a rivolgersi a un legale, ma la Società dei Trasporti ha replicato che “qualsiasi richiesta di implementazione e/o potenziamento andrebbe inoltrata agli enti affidanti (nella fattispecie Città Metropolitana di Bari) che dovrebbero assumere a proprio carico i relativi oneri aggiuntivi autorizzando l’Stp ad effettuare i maggiori servizi richiesti”.

"La richiesta di aumentare il numero delle corse sembra essere una battaglia portata avanti da anni, ma mai vinta", sottolinea Anna Maria Allegretta, dirigente scolastico dei Licei Sylos-Fiore, nella sua lettera inviata alla Stp. “Nell’attuale situazione di rischio di contagio, la presenza di un’unica corsa, con partenza alle 7 da Palombaio, appare, a quanto riferiscono i genitori, del tutto insufficiente per lavoratori e studenti. Il problema è stato evidenziato già negli anni scorsi, quando la situazione non aveva i connotati emergenziali di oggi”.

"A rispondere alle continue proteste e denunce, resta solo il solito ping-pong di responsabilità, forse un piccolo varco di luce si aprirà nelle prossime riunioni di coordinamento regionale e locale riproposte nell’ultimo DPCM, intanto i venti studenti del polo liceale si ritrovano spogliati del diritto allo studio in sicurezza e alla tutela della propria salute", è l'allarme dell'istituto di Viale Gramsci.

Lascia il tuo commento
commenti