Il calcio è salvo. Nasce la Libertas Bitonto

Ieri la conferenza stampa di presentazione. Entusiasta il nuovo patron Antonio De Lucci

Calcio
Bitonto giovedì 12 agosto 2010
di Pasquale Scivittaro
©
Un imprenditore giovane, ambizioso, entusiasta di cominciare una nuova avventura.
Si è presentato così, ieri sera, Antonio De Lucci, il salvatore del calcio bitontino ad alti livelli.
Diciamocela tutta: avevamo perso le speranze, almeno per quest’anno, di gustarci le imprese dei neroverdi in un campionato regionale di un certo livello, dopo l’amara retrocessione dalla serie D.
Invece, a sorpresa, all’ultimo istante la fiammella della passione è diventata un rogo pronto ad ardere il cuore di tutti gli appassionati di calcio bitontini.

Si riparte, dunque, dal campionato di Promozione Pugliese con la neonata Libertas Bitonto, società nuova di zecca sorta al posto del Palese.
“Ho tanta voglia di fare calcio ad alti livelli, ho tanto entusiasmo e, allo stesso tempo, la consapevolezza di dover andare avanti a piccoli passi, senza strafare”, ha esordito il nuovo patron neroverde, visibilmente emozionato.
“Mi aspetto un sostegno deciso, convinto e corretto da parte dei tifosi, che puntualmente dovranno rappresentare il dodicesimo uomo in campo – ha continuato De Lucci -. Ovviamente, poi, non disdegnerò l’apporto di qualche imprenditore locale. In fondo, l’unione fa la forza”.

L’animo gentile del nuovo presidente non dimentica nemmeno Palese, paese dal quale ha portato il titolo qui da noi. “Fare calcio in una piazza grande come Bitonto è ovviamente molto diverso da lavorare nella tranquillità di una zona come Palese – ha evidenziato -. Io non sono un voltagabbana, ma ho l’ambizione di restare nel mondo del calcio a lungo e, se è possibile, di arrivare a buoni livelli”.
Doverosi i ringraziamenti, quindi, a quanti lo hanno seguito e sostenuto in riva all’Adriatico. A Palese, tra le altre cose, rimarrà sempre attiva la scuola calcio giovanile “Nicola Diliso”.
“Nessuna guerra tra poveri, poi, con le altre società calcistiche bitontine, ma una proficua e fruttuosa collaborazione”, ha rimarcato.

Programmi ed obiettivi, però, sono gli argomenti che scaldano il cuore della gente.
“Io non voglio strafare, ma metto subito in chiaro una cosa: a me piace vincere sempre, in qualsiasi campo, anche giocando una partita a biliardino con mio figlio”, ha concluso De Lucci, suscitando tanto entusiasmo in quanti hanno affollato la Sala degli Specchi di Palazzo Gentile.

A fare gli onori di casa erano presenti anche l’assessore allo sport, Franco Ragno, ed il sindaco Raffaele Valla. “Sono molto legato al calcio, e non dormivo la notte pensando a cosa avrei sottratto ai miei concittadini se non avessimo disputato un campionato dignitoso. Fortunatamente, dopo tante proposte da noi rifiutate per svariati motivi, è arrivato questo ragazzo, giovane, entusiasta, persona perbene, che merita tutta la nostra vicinanza”, ha sottolineato il primo cittadino.

Dunque, lunedì inizierà una nuova storia per il calcio bitontino.
Il pallone neroverde sta per risorgere.
Stenti e difficoltà degli ultimi anni, probabilmente, adesso non restano che un lontano e sbiadito ricordo...

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • francesco7777777 ha scritto il 23 agosto 2010 alle 08:46 :

    Bella gara quella disputata ieri dal Bitonto contro il Monopoli, primo tempo 3-0, con Solimini del 92 ex Pol.Bitonto il migliore in campo. Il Secondo tempo tutto da dimenticare, con gente fuori ruolo, vedi Lovascio ed adirittura il DS DE Leonardis in campo,da dimenticare, insieme a quelli Juniores, che forse prima giocavano ad un'altro sport, comunque una Libertas, quella del primo tempo, pronta per STRAVINCERE IL CAMPIONATO. BRAVI Rispondi a francesco7777777

  • CICCIODOSTAI ha scritto il 17 agosto 2010 alle 08:57 :

    che fare è la politica bitontina il vendersi tutto ciò che si puo vendere adesso tocca al calcio ed il campo in erba poi cos'altro si venderanno spero non il nostro c..... ma il loro? Rispondi a CICCIODOSTAI

  • jojo74 ha scritto il 16 agosto 2010 alle 16:41 :

    che schifo vedere de lucci con la sciarpa del bitonto al collo.......vergogna!!!!! a palese qualcuno si è riempito le garze in questi 5 anni di pseudo-calcio.....ora tocca a bitonto pagare!!!!! Rispondi a jojo74

  • laverita ha scritto il 14 agosto 2010 alle 13:45 :

    Meno male che ora può dormire serenamente, certo aver contribuito alla scomparsa della U.S. BITONTO è un peso molto pesante sullo stomaco. Meno male che ora ha trovato una persona "perbene" mentre i precedenti che per 7 anni hanno fatto disputare la SERIE D non lo erano affatto. E meno male che ci doveva portare in SERIE C. Comunque, come la solito, la vedremo in Tribuna d'Onore..no al Degli Ulivi ma al San Nicola Rispondi a laverita

  • micot ha scritto il 13 agosto 2010 alle 23:57 :

    In bocca al lupo, speriamo che sia la volta buona. Una cosa, spero che il nome Libertas sparisca con il passare degli anni e si passi a US Bitonto ancora in nome di una società con quasi novant'anni di storia. Rispondi a micot

  • francesco7777777 ha scritto il 13 agosto 2010 alle 09:15 :

    Riposta a CICCIODOSTAI, a fatto bene il Sindaco a dare il Campo alla Libertas Bitonto, l'OMNIA ??????, farebbe bene a cambiare sport e poi loro alla pari delle Società giovanili sono i PADRONI del 500, possono giocare benissimo su quel campo, tanto è omologato sino alla PROMOZIONE. l'OMNIA = TIRAPIEDI Rispondi a francesco7777777

  • cookies ha scritto il 12 agosto 2010 alle 20:39 :

    La regione Puglia ha finanziato a Bitonto moltissime attività imprendioriali: http://por.regione.puglia.it/download/pdf/graduraoria_avviso_16_2006.pdf http://por.regione.puglia.it/download/pdf/graduatoria2_avviso_16_2006fop.pdf perchè non intervistare questi giovani imprenditori? Magari hanno consigli anche per il Bitonto calcio. Rispondi a cookies

  • Bitontino51 ha scritto il 12 agosto 2010 alle 19:54 :

    Caro Presidente Le auguro tantissimi successi con la nuova società. Vorrei ricordarla che a Bitonto il nome "Libertas" è legato ad un uomo eccezionale, il prof. Nicola Rossiello, che per tanti anni ha portato, a livello giovanile, a conquistare tantissimi trofei, ma soprattuttto ha formati tantissimi giovani insegnando loro prima di tutto la lealtà e la disciplina sportiva, come esempi di comportamento di vita. Gaetano ex giocatore della Libertas. Rispondi a Bitontino51

  • brancati66 ha scritto il 12 agosto 2010 alle 18:54 :

    perbene, una volta lessi un libro che aveva come titolo: "100 modi per rovinarsi la vita". Uno di quei 100 modi sai qual'era? Diventare presidente di una squadra di calcio. Rispondi a brancati66

  • valeriano ha scritto il 12 agosto 2010 alle 18:03 :

    bella presentazione, ottime prospettive e un presidente con le idee chiare, complimenti e veramente un grande in bocca al lupo. Forza bitonto e ataca banda. Rispondi a valeriano

  • CICCIODOSTAI ha scritto il 12 agosto 2010 alle 15:37 :

    Certo dopo chianche di piazza cattredrale dopo l'ospedale dopo aver tolto i finanziamenti alle piccole società calcistiche bitontine adesso ci tocca pure vederci togliere il campo comunale con l'omnia in 2^ categogoria dove davvero giocano i bitontini adesso diamo il campo in erba al palese che altro vorranno vendersi i nostri politici penso alnche il cu......... che delusione sta giunta a dimenticavo no'è che per caso il nostro sindaco abita a palese ? Rispondi a CICCIODOSTAI

  • perbene ha scritto il 12 agosto 2010 alle 15:33 :

    per piccolosegretario ieri il sindaco a ribadito che la societa e' nuova di zecca e si chiamera' libertas bitonto con sede a bitonto(nessuna deroga),almeno la societa' e' a tutti gli effetti bitontina,il nome della squadra ed il numero codice di lega e' un'altro discorso Rispondi a perbene

  • bitontocaputmundi ha scritto il 12 agosto 2010 alle 12:47 :

    Ho seguito la conferenza di ieri. Sono d'accordo con Lei, presidente, nel credere che le promesse e le parole non servono, al contrario dei fatti. Proprio per questo auspico che nei programmi di quest'anno ci sia la vittoria del Campionato di Promozione gir.A e, vista anche la concorrenza di altre squadre ( Rutigliano e Altamura su tutte ) sarebbe necessario rafforzare la squadra con altri giocatori di categoria ( nel caso che Vogliacco quasi sicuramente si accaserà alla Fortis Trani ). Rispondi a bitontocaputmundi

  • therev ha scritto il 12 agosto 2010 alle 12:22 :

    il progetto è buono...la cosa che mi duole e mi duolerà sempre è stato mandare in fumo 90 anni di storia del calcio a bitonto Rispondi a therev

  • piccoloSegretario ha scritto il 12 agosto 2010 alle 11:58 :

    Libertas Bitonto è un nome "all'amicizia", ma ufficialmente per quest'anno è ancora Libertas Palese che gioca con deroga al Città degli Ulivi..e probabilmente ci sarà sempre l'U.S. Bitonto dalla terza categoria, altrimenti si perde il titolo... Rispondi a piccoloSegretario

  • perbene ha scritto il 12 agosto 2010 alle 11:28 :

    per lantonio..de lucci e' di palese e lavora nel comparto ortofrutticolo gestisce l'azienda ''milella'' posta su una strada nei pressi della poligonale di bitonto(dietro la sala dei testimoni di geova)dando anche lavoro a tanti bitontini.per brancati66 ma quale rovinarsi ma hai sentito mai parlare delle agevolazioni fiscali che si hanno gestendo societa' sportive,pensa un po' che il ''signor'' noviello iscrivera' la squadra in 3 categoria appunto per gli sgravi fiscali di chi gli sta' dietro Rispondi a perbene

  • perbene ha scritto il 12 agosto 2010 alle 11:17 :

    come ribadito con forza dal nuovo presidente sara' lui a gestire la societa' e se qualche imprenditore vorra' affiancarlo dovra' fargli solo da spalla.penosi l'assessore allo sport ed il sindaco (''non dormivo la notte per il bitonto'' ma non farci ridere)con il loro linguaggio politichese.in fine auguri ad antonio ed ai suoi collaboratori che sembrano tutti gente per bene il mio augurio e di far divertire i bitontini con un po' di sano calcio perche' per tutto il resto c'e' solo da piangere Rispondi a perbene

  • lantonio ha scritto il 12 agosto 2010 alle 11:10 :

    ma questo antonio de lucci di dov'è? Rispondi a lantonio

  • brancati66 ha scritto il 12 agosto 2010 alle 10:34 :

    Ecco, questo è un modo per rovinarsi....... Rispondi a brancati66

  • mariagniello ha scritto il 12 agosto 2010 alle 09:54 :

    Conferenza sottotono........ complimenti al ragazzo disabile che ha posto l'unica buona domanda. Rispondi a mariagniello

  • francesco7777777 ha scritto il 12 agosto 2010 alle 09:45 :

    Complimenti Presidente, l'augurio è che la mettono in condizioni di fare calcio, perchè già ieri nella sala degli specchi, si sono affacciati personaggi loschi, tipo l'ex direttore Sportivo dell'US Bitonto, che ha avuto anche la faccia tosta di presentarsi. VERGOGNATEVI, x quanto male avete fatto al Bitonto. Presidente vai avanti con i tuoi collaboratori, di questa gente non hai bisogno, anzi, fatti aiutare dagli amici che hai già a Bitonto. In bocca al lupo, PRESIDENTE. Rispondi a francesco7777777