Futsal femminile

La Coppa Italia è delle Leoncelle!

Una tripletta del tulipano Loth trascina le neroverdi alla vittoria sull’Audace Verona nella finale di Final Eight

Calcio
Bitonto lunedì 03 maggio 2021
di Danilo Cappiello
Leoncelle campioni d'Italia
Leoncelle campioni d'Italia © Final Eight

Adesso sì, ragazze, siete nella storia!

È stata la lancetta del tempo, quella dei secondi interminabili che separano i vincitori dalla gloria, scattata alle 16.36 in punto, a decretare la vittoria delle leoncelle della Polisportiva Bitonto Femminile, consegnandole per sempre alla storia.

È stata la lancetta che ha sancito la chiusura della finale contro il Verona, battuto per 3-1 grazie alla tripletta dell’olandese Loth, e ha permesso a Bitonto e ai suoi colori, il nero ed il verde, di salire sul tetto più alto d’Italia e godersi il meritato panorama.

È stata quella che ha chiuso definitivamente una stagiona agonistica lunghissima, tessendo le lodi delle ragazze e di tutta la dirigenza, per la fantastica annata sportiva disputata.

Ora per le leoncelle ci sarà il meritato riposo, e poi sarà tempo di ripartire, perché la A bussa già alle porte.

 

La partita

Mister Michele Pannarale si affida anche in finale al cinque collaudato composto da Tardelli, Othmani, Moreira, Loth e Azevedo.

L’avvio delle leoncelle è ottimo, con il Bitonto che si porta in vantaggio grazie all’olandese Loth che con una splendida girata al volo beffa il portiere e fa 0-1.

La stessa Loth che alcuni minuti più tardi se ne va sulla fascia e col destro disegna una traiettoria beffarda che lascia di sasso il portiere e s’infila nell’angolino per il raddoppio neroverde.

Prima dell’intervallo però, esattamente ad un secondo dal gong, il Bitonto commette il quinto fallo ingenuamente, il Verona ringrazia ed accorcia le distanze.

Nella ripresa la gara si fa dura per le neroverdi, col Verona che spinge ma trova sulla propria strada una straordinaria Gabi Tardelli coadiuvata dal centrale Othmani, che sbarrano letteralmente la strada alle veronesi e consentono alle bitontine di restare in vantaggio.

A cinque minuti dalla fine, però, tutte le paure e le ansie del Bitonto si trasformano in gioia, quando Azevedo calcia dal limite e Loth intercetta col tacco spiazzando il portiere per la rete dell’ 1-3 Bitonto.

Nel finale il Verona prova a giocarsi il tutto per tutto inserendo il quinto uomo di movimento, ma è il Bitonto a rendersi pericoloso col diagonale di Moreira che si spegne di un nulla sul fondo.

Al fischio finale è tripudio neroverde per un traguardo storico che ha coinvolto tutta quanta la città, innamoratasi di questo sport e di queste ragazze.

Neroverdi che al loro arrivo a Bitonto sono state accolte da fuochi d’artificio e dai fedelissimi (rigorosamente distanziati) che hanno voluto rendere loro omaggio nel giorno più bello.

Lascia il tuo commento
commenti