Notizia attesa da tempo

Arrivano i fondi per lo stadio Città degli Ulivi. Nacci: "Scelta la strada migliore"

Oltre i 570mila euro ottenuti dal credito sportivo, vinti i restanti 700mila euro necessari con bando nazionale. Lo stadio verrà adeguato agli standard della Serie C

Calcio
Bitonto mercoledì 15 settembre 2021
di Tommaso Cataldi
Progetto di ammodernamento dello stadio Città degli Ulivi
Progetto di ammodernamento dello stadio Città degli Ulivi © Facebook

Oltre ai 570mila euro già ottenuti dal credito sportivo a tasso zero, Bitonto si aggiudica gli altri 700mila euro (a fondo perduto) necessari per l’adeguamento e l’ammodernamento dello stadio comunale Città degli Ulivi agli standard della serie C. È ciò che emerge dalla graduatoria del bando “Sport e periferie 2020” pubblicata dal Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

“Lo stadio comunale sarà adeguato alla serie C per la prima volta nella storia della città”, è il commento del sindaco Michele Abbaticchio.

"Ci ho creduto nonostante tutto e tutti. Ho atteso questa graduatoria con trepidazione – esulta l'assessore allo sport Domenico Naccisuperando anche le delusioni ad ogni rinvio da parte del Ministero. Il nostro stadio sarà finalmente riqualificato e messo a norma per poter disputare la serie C. Il compito di un amministratore pubblico è quello di pensare all'intera comunità ed è ciò che abbiamo fatto".

"Ci siamo trovati di fronte ad un bivio – continua Nacci – da un lato la strada breve (il poco maledetto e subito) e dall'altra quella più lunga e difficile, abbiamo scelto la seconda perché era la migliore per la comunità tutta. Sicuramente l'attesa ha creato disguidi, fibrillazioni e malumori, ma adesso dobbiamo pensare e agire uniti".

E a BitontoLive l’assessore dichiara che ora i tempi per la realizzazione dei lavori dipenderanno dall’aggiudicazione della gara d’appalto.

In cosa consistono i lavori?

Il progetto – spiega Nacci – prevede la modifica degli ingressi su via Megra, mediante la realizzazione di tre rampe. Il terreno di gioco verrà adeguato secondo criteri professionistici di calcio, con conseguente arretramento della collocazione attuale delle panchine e di una parte di recinzione. Inoltre si prevede l’inserimento di una nuova tribuna metallica, con capienza di circa 650 posti a sedere, sul lato corto a nord ovest del campo di gioco, che verrà appositamente liberato da tabelloni pubblicitari. L’intera zona spettatori sarà circoscritta sul retro e sui lati dalla recinzione esistente, in parte modificata per permettere l’inserimento di un nuovo tornello e di due uscite; l’altra dotata di apposita scala di collegamento con l’area di servizio annessa. Sul fronte, la tribuna sarà delimitata da nuova recinzione. Lo spazio riservato al pubblico della tribuna metallica verrà protetto contro il lancio di oggetti contundenti e separato dall’area di gioco, anche da apposita rete di tipo morbido, sostenuta da pali.

L’assessore aggiunge che i tornelli di servizio alla gradinata scoperta saranno demoliti per realizzarne due nuovi, uno su via Megra ed uno su via Abbaticchio, mentre quelli di servizio alla tribuna metallica e alla tribuna coperta saranno di nuova realizzazione. In particolare, accanto al tornello di via Abbaticchio verrà realizzato un varco con cancello per il rapido deflusso degli spettatori. Inoltre, nel settore dedicato agli spettatori locali della gradinata scoperta, sarà realizzato un ulteriore varco.

Riguardo alle opere da realizzare nella zona della tribuna coperta, la copertura sarà impermeabilizzata. Ciascuno spogliatoio per atleti sarà adeguato in modo tale da renderlo fruibile e accessibile a utenti con diverse abilità e da ospitare posti a sedere, appendiabiti o armadietti per venti persone. Anche lo spogliatoio per arbitri, separato da quello degli atleti e comunque ubicato nelle vicinanze degli stessi, sarà adeguato. Inoltre si prevede la realizzazione di una “stanza per delegati”, dotata di accesso WiFi.

A servizio della Federazione è prevista la realizzazione di un locale antidoping situato nelle vicinanze degli spogliatoi e inaccessibile da parte dei media, con annesse zona di attesa e zona prelievi.

Si prevede inoltre la realizzazione di locali e zone da destinare alla stampa: sala conferenze con almeno 20 posti, sala giornalisti e fotografi con almeno 30 postazioni, tribuna stampa.

L’impianto sportivo sarà anche dotato di un sistema di videosorveglianza completo di locale raccolta immagini, annesso al centro per la gestione della sicurezza delle manifestazioni calcistiche.

L’area riservata agli spettatori della gradinata scoperta sarà diversamente organizzata, mettendo a disposizione degli spettatori ospiti non meno di 500 posti a sedere. Le due tifoserie saranno separate da idonee recinzioni e da una zona filtro, per innalzare i livelli di sicurezza. Tutti gli spettatori della gradinata scoperta e della tribuna coperta avranno posti a sedere numerati, fissati al suolo, separati gli uni dagli altri, costituiti da materiale resistente e ignifugo, confortevoli e di forma anatomica, muniti di schienale.

La zona centrale della tribuna coperta sarà adibita a tribuna d’autorità e d’onore con non meno di 50 posti, di cui 10 riservati alla squadra ospite.

L’area degli ex spogliatoi, lungo il perimetro di via Abbaticchio, sarà liberata dai locali esistenti che saranno demoliti con conseguente regolazione del muro perimetrale in aderenza agli ex spogliatoi. La restante parte del muro perimetrale verrà tinteggiata e le zone da ripristinare saranno bitumate. Anche i locali tecnologici saranno adeguati secondo normativa.

Insomma, un restyling corposo che cambierà il volto dello stadio comunale, perché sia all’altezza delle gare che l’attendono.

Lascia il tuo commento
commenti