Futsal femminile

Lucileia dirige l’orchestra, e il Bitonto ne fa 5 al Verona

Tripletta della brasiliana e reti di Diana Santos e Cenedese. Bitonto a 10 punti

Calcio
Bitonto lunedì 22 novembre 2021
di Danilo Cappiello
Bitonto-Audace Verona 5-1 Divisione Calcio a 5
Bitonto-Audace Verona 5-1 Divisione Calcio a 5 © Divisione Calcio a 5

Qui si fanno meraviglie.

Che sia una vecchia e affascinante bottega dall’odore in legno o che sia una delle più moderne ed attrezzatte officine, quel che è certo è che il Bitonto C5 femminile è un’autentica bottega delle meraviglie.

Nella suggestiva cornice della Sky Sport Arena di Salsomaggiore Terme, le ragazze di mister Marcio Santos hanno battuto le venete dell’Audace Verona grazie a cinque reti di assoluta bellezza tecnica per estro, istinto, coordinazione e follia.

Cinque reti che portano le firme d’autore di Lucileia autrice di una tripletta e di Diana Santos e Carolina Cendese.

Cinque reti che permettono al Bitonto di salire a quota 10 punti in classifica e di prepararsi al meglio alla sfida di domenica prossima in trasferta, contro la Lazio.

 

LA PARTITA

Mister Marcio Santos schiera ormai lo starting five consolidato composto da Tardelli, Diana Santos, Taina Santos, Cendese e Lucileia.

L’avvio del Bitonto è quello delle grandi squadre, con Cenedese che al terzo calcia forte, ma trova la risposta del portiere in angolo.

L’appuntamento col goal però è solo rimandato di due minuti per l’esterno brasiliano, che riceve sugli sviluppi da angolo da Lucileia e col sinistro manda la palla nell’angolino per il vantaggio del Bitonto.

Sessanta secondi più tardi Lucileia sceglie di prendersi la scena e dopo aver addomesticato la sfera col corpo, si coordina col sinistro e fa 2-0 per le “yellow girl”.

Quello che accade tre minuti più tardi è pura meraviglia futsal: Lucileia addomestica una sfera alta col collo interno, la lascia rimbalzare ed accarezzandola crea una traiettoria imprendibile, che si spegne in rete per il 3-0 del Bitonto.

L’Audace mette fuori la testa per la prima volta al 15’ con la punizione di Coppola, parata comodamente da Tardelli.

Al 16’ il Bitonto risponde con Pezzolla che calcia bene, ma centrale. Nessun pericolo per i veneti, che al 17’ sfruttano l’unica disattenzione del Bitonto per partire in contropiede da angolo e fare 3-1 con Pomposelli.

L’ultima occasione del primo tempo è di marca bitontina, con Loth, che riceve da Lucileia, trovando l’attenta risposta del portiere in angolo.

È 3-1 Bitonto all’intervallo.

Nella ripresa mister Marcio Santos ripropone lo stesso cinque iniziale della prima frazione di gioco.

Al 3’ Lucileia stoppa di gran classe e calcia al volo, trovando la parata del portiere.

Al 5’ è ancora brava Tardelli a murare Pomposelli a tu per tu e mantenere invariato il risultato.

Al 6’ torna a farsi vedere Taina Santos, in campo dopo i fastidi fisici del primo tempo, ma il suo tiro susseguente ad uno splendido dribbling, si spegne di poco sul fondo.

Dopo averlo cercato per ben tre volte, il Bitonto nello stesso minuto trova la quarta rete e la trova con una splendida conclusione di sinistro di Diana Santos che abbatte la porta e fa 4-1 per il Bitonto.

A risultato ormai acquisito, il Bitonto amministra, concede poco ed all’11’ Loth recupera palla, parte verso la porta, ma il suo sinistro è centrale e di facile lettura per il portiere avversario.

Il Verona, a 5 dalla fine, si gioca la carta del quinto uomo e, col quinto fallo già commesso e dopo i tentativi di Tardelli e Lucileia a porta sguarnita terminati fuori di poco, è la stessa brasiliana numero 10 a far scorrere i titoli di coda sul match, ricevendo in ripartenza da Cenedese e piazzando col piattone destro nell’angolino la rete del 5-1 Bitonto al fischio finale.

Lascia il tuo commento
commenti