Domenica la prossima gara di campionato contro il Nardò

Il Bitonto cade ancora e saluta la Coppa Italia

Finisce 1-0 con il Gladiator. Un goal nel finale condanna i neroverdi all’eliminazione dal torneo

Calcio
Bitonto giovedì 25 novembre 2021
di Danilo Cappiello
La formazione neroverde
La formazione neroverde © Anna Verriello

Nero profondo.

È di quelli bui e infiniti, col lumicino sempre più lontano e coi chilometri che si perdono nello specchietto retrovisore, il tunnel nel quale il Bitonto sembra aver smarrito il proprio smalto dei giorni migliori.

Dopo le difficoltà in campionato, ieri pomeriggio è arrivata anche l'eliminazione dalla Coppa Italia per mano dei campani del Gladiator.

Una sconfitta amara da digerire, che complica ancor di più il momento no in casa neroverde.

Momento da stravolgere assolutamente, partendo dalla sfida di campionato di domenica contro il Nardò.

 

LA PARTITA (cronaca a cura dell’ufficio stampa del Bitonto Calcio)

Turnover e 4-2-3-1 per mister Claudio De Luca, che ripropone Carotenuto tra i pali; linea di difesa a quattro con Silvio Colella e Radicchio sulle corsie, la coppia centrale è composta da Lanzolla e Germinio, quest’ultimo al debutto in maglia neroverde; Montinaro ad agire nel ruolo di play davanti alla difesa, con Mariani al suo fianco; Genchi, capitano di giornata, nel ruolo di punta centrale, con D’Ancora ad agire alle sue spalle e Taurino e D’Anna sui lati.

Il Gladiator di mister Alessio Martino, in crisi di risultati in campionato (reduce da cinque sconfitte consecutive e quart’ultimo nella classifica del girone G), si schiera con un 3-5-2 che vede Savelloni a guardia dei pali; Garzia – Sall – Ciampi sulla linea di difesa; a centrocampo, Marzano e Passaro (ex di turno) ad agire sugli esterni, Dommarco, Vitiello e Arrivoli nel mezzo; Strianese e Tomi in avanti.

Primo tempo

Si gioca su un terreno di gioco non in perfette condizioni, allentato anche dalla pioggia.

Primo sussulto al 7’, con la conclusione sbilenca dalla distanza di D’Anna, palla sul fondo. Un minuto dopo ci prova Genchi, praticamente quasi dalla stessa distanza del suo compagna di squadra, questa volta sfera facile preda di Savelloni. Al 10’ però Gladiator pericolosissimo: angolo dalla sinistra, svetta in area Passaro, che di testa spedisce fuori non di molto.

Spavento che desta il Bitonto, che poco dopo il quarto d’ora è protagonista di una azione arrembante: Taurino si libera in area di rigore, serve Mariani il cui tiro cross mette in apprensione la retroguardia nerazzurra; poi sul prosieguo dell’azione, Montinaro pesca D’Anna in area di rigore sulla destra, conclusione respinta da Savelloni, sul tapin Genchi si avventa in precarie condizioni di equilibrio e non inquadra lo specchio della porta. Forcing neroverde: al 21’ Sall si immola sulla conclusione di D’Anna da ottima posizione. Tre minuti dopo, tiro-cross velenoso di D’Anna dalla destra, il numero uno di casa alza in corner.

28’, punizione di Montinaro dalla corsia di sinistra, palla direttamente tra le braccia di Savelloni. Due giri di lancette, D’Anna prova ancora la conclusione dalla distanza, posizione centrale, para facile l’estremo difensore di casa.

Nell’ultimo quarto d’ora si attenua la pressione del Bitonto, col Gladiator che fa meno fatica a contenere le folate offensive dei neroverdi. E, inevitabilmente la prima frazione di gioco termina a reti bianche: risultato che va stretto ad un Bitonto che ha costruito tanto, senza trovare il guizzo vincente.

Secondo tempo

La ripresa parte con un brivido per il Bitonto, dopo appena secondi di gioco: Strianese si invola verso la porta difesa da Carotenuto ma invece di servire Passaro, ben appostato con lo specchio tutto libero, si attarda e viene recuperato dalla difesa ospite, che sbroglia una matassa assai intricata. Sugli sviluppi del corner, incornata di testa di Ciampi, palla ben oltre la traversa.

Pian piano sale il Bitonto: D’Anna si libera in area di rigore, versante destro, ma non riesce a rendersi pericoloso con la sua conclusione; Taurino ci prova col sinistro da fuori area, sfera oltre la traversa. Forcing Bitonto: 58’, Montinaro raccoglie una corta respinta della difesa, non inquadra lo specchio.

A metà ripresa cambia mister De Luca: dentro Lattanzio e Manzo, fuori Genchi e D’Ancora.

Minuto 73’: cross di Radicchio dalla sinistra, Lattanzio anticipato all’ultimo istante da Ciampi, con un salvataggio davvero prodigioso. Al 76’ azione clamorosa per il vantaggio: Lattanzio gioca di sponda spalle alla porta, serve Montinaro che allarga subito per Taurino, solo in area di rigore però il fantasista di Taranto ha uno stop difettoso e viene chiuso al momento del tiro. Pochi secondi dopo, ci prova Montinaro dal vertice sinistro dell’area di rigore, prodezza di Savelloni che devia in angolo la conclusione ben angolata del numero 17 neroverde.

All’80’ però difesa del Bitonto che commette un pasticcio e Carotenuto abbatte fuori area Barone: rosso diretto dall’arbitro Grieco. Dentro Martellone per Mariani, dalla punizione Tomi beffa sul primo palo un incerto Martellone e porta avanti il Gladiator 1-0. Bitonto sotto di un uomo e di un gol.

De Luca prova il tutto per tutto: dentro Santoro per Taurino e Rimoli per Radicchio. Ma negli ultimi minuti la manovra dei neroverdi, anche in virtù dell’inferiorità numerica, è confusionaria e non regala squilli significativi. E neanche i 5 minuti di recupero servono a cambiare l’esito del match: il Bitonto perde 1-0 e abbandona la competizione. Prima tante occasioni sprecate, poi un errore grossolano in difesa spiana la strada al passaggio del turno della formazione nerazzurra, che si qualifica così agli Ottavi. Per il Bitonto solo il rammarico di una eliminazione che brucia e la consapevolezza di dover ritrovare serenità e risultati, per ripartire di slancio nel campionato, a partire sin dalla prossima gara di domenica contro il Nardò al “Città degli Ulivi”.

 

Sedicesimi di finale di Coppa Italia serie D

Gladiator-Bitonto 1-0

Reti: 37’ st Tomi

Gladiator: Savelloni, Garzia, Arrivoli (26’ st Fischetti), Vitiello (c) (4’ st Cassaro), Ciampi, Sall (4’ st Esposito G. Di Dio), Dommarco, Marzano, Strianese (4’st Barone), Tomi, Passaro (11’ st Di Monte).

A disp.: Casillo, Esposito Ciro, Gravina, Di Vico.

All. Martino

Bitonto: Carotenuto, Colella S., D’Ancora (22’ st Manzo), Lanzolla, Genchi (c) (22’ st Lattanzio), Taurino (38’ st Santoro), D’Anna, Germinio, Mariani (36’ st Martellone), Montinaro, Radicchio (45’ st Rimoli).

A disp.: Petta, Triarico, Rapio, Guarnaccia.

All. De Luca

Arbitro: Grieco (Ascoli Piceno). Assistenti: Maroni (Fermo) e Donati (Macerata).

Ammoniti: Vitiello, Sall, Marzano, Ciampi, Arrivoli (G), Montinaro (B)

Espulso: Carotenuto (B) al 35’ st per fallo da ultimo uomo.

Minuti di recupero: 0 pt - 5 st.

Lascia il tuo commento
commenti