Tripudio dei tifosi nonostante il risultato

5-5 col Tiki Taka ma non basta: si ferma il sogno qualificazione delle leonesse

Le neroverdi danno il massimo e sfiorano l'impresa

Calcio
Bitonto domenica 08 maggio 2022
di Danilo Cappiello
Il team neroverde
Il team neroverde © Bitonto C5 Femminile

Fieri di voi.

Ha fatto capolinea nella stazione di casa, il meraviglioso viaggio delle leonesse del Bitonto C5 Femminile. 

Ad attenderle al loro arrivo, e a scendere dallo stesso vagone, un tripudio di gente che ha dato vita ad un'orchestra di applausi scroscianti che hanno accompagnato le leonesse al ritorno negli spogliatoi, dopo quaranta minuti di adrenalina pura. 

Quaranta minuti di amore, di ansia, di momenti critici e momenti in cui il PalaPansini è sembrato venir giù. Giù come le lacrime delle ragazze a fine gara, per un risultato positivo ma insufficiente per la qualificazione. Lacrime vere, lacrime amare, specchio della stagione fantastica disputata e del rapporto stupendo creato con la tifoseria. 

Ora è tempo di vacanze e poi, di programmazione, coi bitontini già pronti a risalire sul treno per il prossimo viaggio. 

Finisce dunque 5-5 il ritorno del quarto di finale play off scudetto fra il Bitonto ed il Tiki Taka Francavilla. 

Alle neroverdi non bastano le reti di Taina Santos (2),Cenedese, Lucileia e Pernazza. 

In semifinale il Francavilla, che affronterà il Città di Falconara. 

 

LA PARTITA

Mister Marcio Santos sceglie di partire col cinque composto da Tardelli, Diana Santos, Cenedese, Taina Santos e Pernazza.

Il Tiki Taka parte bene e si porta in vantaggio al 2' von Vanin che su punizione dal limite fa 0-1.

Il Bitonto stenta a reagire ed al 3' il Francavilla raddoppia con Tampa che calcia in area e batte Tardelli: 0-2.

Il Bitonto si fa vivo per la prima volta al 4' von Lucileia che sterza sul destro ma calcia di poco fuori. 

All'8' il Bitonto va vicino al goal con Pernazza che devia un tiro di Lucileia, ma la palla si spegne di poco sul fondo. 

Al 15' Othmani ci prova da destra, ma il suo tiro è centrale. 

Al 16' solo un super intervento di Tardelli con la gamba nega il tris da angolo al Tiki Taka. 

Il pericolo corso scuote il Bitonto che sul capovolgimento di fronte trova la rete con Lucileia che a tu per tu col portiere non sbaglia e fa 1-2 Bitonto. 

Al 17' Pernazza se nw va in grande stile sulla sinistra ma il suo tiro è centrale. 

Al 18' solo la traversa salva il Bitonto sulla bordata in corsa di Vanin da destra. 

A venti secondi dalla fine il Bitonto perviene al pari con Cenedese chilometri calcia da sinistra e trova la deviazione deviazione decisiva di un difensore per il 2-2 Bitonto. 

Il Tiki Taka non si scompone e fa 2-3 con Vanin che calcia da posizione defilata e fa goal nell'angolino basso. 

All'intervallo è 2-3 Francavilla

Nella ripresa mister Marcio Santos cambia le carte in tavola e sceglie di partire col cinque composto da Tempesta, Diana Santos, Cenedese, Taina Santos e Lucileia. 

Il Tiko Taka parte alla grande ed al 2' cala il poker con Verzulli che batte Tempesta sul primo palo e fa 2-4.

Mister Marcio Santos si gioca il tutto per tutto inserendo il quinto uomo di movimento dal 3' e la mossa porta i frutti sperati con Taina che su rigore concesso per fallo di mano fa 3-4 per il Bitonto. 

Al 5' però una dormita colossale difensiva permette a Tampa di mettere a segno il goal del 3-5 Francavilla. 

Il Bitonto si rigetta a capofitto nella metà campo avversaria ed al 10' trova la rete con Taina che si inventa un destro chirurgico dal limite che batte il portiere e vale il 4-5 del Bitonto. 

Il Bitonto ci crede e al 7' trova la rete del pari con Pernazza che sotto porta si inventa un goal da favola col tacco e fa 5-5 Bitonto. 

Le leonesse e tutto il Pala "Pansini" ci credono ma al 19' arriva l'episodio che spacca in due la contesa: Taina Santos va in marcatura a Vanin la quale, dopo un contrasto dubbio, di gran carriera va giù. 

Per i direttori di gara è quinto fallo ma, soprattutto, è cartellino rosso per la brasiliana e Bitonto costretto a giocarsi l'ultimo minuto in tre contro cinque. 

Le leonesse ci provano in tutti i modi e  quando l'ultimo tentativo di Diana Santos dal limite si spegne sul fondo, è solo uma triste rincorsa alla sirena. 

Una sirena che sancisce il passaggio alle semifinali del Tiki Taka Francavilla e decreta la fine della stagione neroverde. 

Una stagione da incorniciare. 

Una stagione in cui abbiamo imparato ad innamorarci di questa disciplina e di queste ragazze. 

Una stagione tutta d'un fiato. 

Una stagione per cui ci sentiamo ancora una volta, non l'ultima, di dire “Grazie leonesse!”. 

 

Lascia il tuo commento
commenti