Resoconto neroverde

Il 2012 dell’US Bitonto, un anno di soddisfazioni e speranze

La salvezza in Seconda Categoria, il ripescaggio in Prima Categoria, un mercato sontuoso ed il testa a testa col Real Modugno

Calcio
Bitonto sabato 29 dicembre 2012
di Michele Cotugno DePalma
US Bitonto
US Bitonto © Viviana Minervini

Tempo di bilanci in un altro anno che ci lascia in casa U.S. Bitonto.

Dopo l'anno a tinte grigio scuro del 2011, l'anno che sta andando in archivio è decisamente positivo per i colori neroverdi.
Sono, infatti, ben 63 i punti conquistati (in 30 partite) dalla banda Forziati in questi 12 mesi, segnati dal passaggio dalla zona retrocessione in seconda Categoria, al secondo posto in classifica in Prima Categoria.

Il principio di 2012 si è aperto a Sannicandro, con il blitz per 1-0 firmato Federico Amoruso. E' un Bitonto in ripresa, che cerca di tirarsi fuori dalle sabbie mobili del fondo classifica, che ha da poco cambiato allenatore (Forziati al posto di Morrone), che sta mutando il volto della squadra (arrivano Amoruso, Papeo, De Benedictis, Ruggero, Morgese, Amoruso Federico, Vastano), e che tenta di ritrovarsi dopo un finale horribilis di 2011.

I primi risultati arrivano. Battuto l'Eagles Triggiano, il Giovinazzo, la Biscegliese, pareggio a Gioia contro il Real, pareggio contro il Ginosa, soltanto per citarne qualcuno.
Arriva la bruciante sconfitta contro l'Omnia, in un tiratissimo 3-2, ma la classifica è più piacente e gradevole e, con  gli ultimi roboanti successi (7-1 contro il Santeramo, 3-0 a Conversano, 9-1 contro il Sannicandro), a maggio recita ottavo posto con 40 punti totali.

Si affaccia l'estate, che per tradizione è stata sempre portatrice di sventure e sciagure per il calcio nostrano, e con lei la richiesta di ripescaggio in Prima Categoria, perchè ce lo chiede la storia ultranovantennaria, perchè ce lo chiede la nostra recente tradizione calcistica.
E Prima categoria sia, e dopo soltanto due anni.
Si allestisce la squadra con l'obiettivo dichiarato di vincere il campionato ed essere ammessi in Promozione, e le star non mancano. Milella. Modesto. Roselli. Zaccaro. Terrone. Le piacevoli scoperte Ragone, Serafino, Piperis, Lieggi. Il blocco del campionato precedente confermato in toto.  Tutta gente che col pallone si diverte, e che ha calpestato terreni di gioco ben più nobili della Prima Categoria.

A settembre inizia la nuova stagione, ed è storia recente. Il Bitonto va come un treno, segna tanto, diverte molto, subisce poco.
32 punti nelle prime 13 partite (10 vittorie, 2 pareggi, 1 sconfitta). Implacabile in casa (5 vittorie, 1 pareggio), corsaro ed autoritario in trasferta (5 vittorie, 1 pareggio, 1 sconfitta).
Secondo miglior attacco e miglior difesa, ma secondo posto dietro al Real Modugno, tre punti più avanti.
Le altre a contendersi le briciole.

L'appassionante testa a testa riprenderà già il 6 Gennaio prossimo, quando al “Città degli Ulivi” arriva il Real Sibillano.
Un altro intenso anno di calcio sta per incominciare. Ad Amoruso e compagni tocca renderlo scintillante.

Lascia il tuo commento
commenti