A pochi giorni dal via

Piazza gremita e cori da stadio per la presentazione dell'Usd Bitonto Calcio

La compagine neroverde si è presentata alla città: tanto l'entusiasmo per la stagione che sta per cominciare

Calcio
Bitonto venerdì 14 settembre 2018
di Danilo Cappiello e Tommaso Cataldi
Cori da stadio e fumogeni in piazza Aldo Moro
Cori da stadio e fumogeni in piazza Aldo Moro © BitontoLive.it

Una piazza gremita con cori, bandiere, fumogeni ed un ritrovato entusiasmo che può solo giovare all’ambiente. Si è presentata ufficialmente ieri alla città, nella cornice di piazza Aldo Moro, l’Usd Bitonto Calcio.

Squadra, quella neroverde, capitanata dal patron Francesco Rossiello, che riabbraccia la Serie D dopo otto anni. E, ironia del destino, la riabbraccia con alla guida tecnica l’ultimo allenatore col quale l’aveva vissuta nella stagione 2009/2010, ossia il bitontino Massimo Pizzulli.

Grande dunque l’entusiasmo di tutta la piazza bitontina, vogliosa ed ormai impaziente di veder lottare in campo i propri leoni. Attesa ormai giunta agli sgoccioli, coi neroverdi chiamati all’appello per l’esordio affascinante e da brividi contro il Taranto in trasferta, nell’inferno dello stadio “Erasmo Iacovone”.

Prima le dichiarazioni delle istituzioni che hanno dato il via alla presentazione della squadra, poi la presentazione di tutto l’organigramma e dello staff tecnico che accompagnerà e guiderà la compagine neroverde per tutta l’intera stagione 2018-2019, infine applausi e ovazioni per ogni singolo nome della rosa dell’Usd Bitontina pronunciato dallo speaker.


Le dichiarazioni

Nicola Lavacca, fiduciario Coni

«Credo sia arrivato il momento che la squadra abbia il sostegno della città perché in questi anni il presidente Rossiello ha investito forze ed impegno, raggiungendo risultati importanti, tre promozioni consecutive. Bisogna riconoscerlo perché nel calcio contano i risultati che si conseguono sul campo. C’è una buona squadra che se la giocherà con tante squadre forti, grazie anche ai rinforzi che sono arrivati e ai tifosi, che devono tornare ad essere il dodicesimo uomo in campo».

Domenico Damascelli, consigliere regionale

«Lo sport è sempre fondamentale nella vita, soprattutto per il suo valore educativo e per la capacità di aggregazione, in particolare il calcio, lo sport più amato. Dobbiamo sentirci tutti uniti per tutto il campionato, al di là dei proclami: nella vita contano i risultati. Quando gioca la squadra della propria città, la passione che ci porta allo stadio deve farci sostenere la nostra società».

Domenico Nacci, assessore comunale

«Il progetto ha visto unirsi due realtà con storie diverse e, anche noi, come amministrazione locale, abbiamo dimostrato di non aver sbagliato quando abbiamo puntato sul presidente Rossiello. Qualcuno mi disse che sarebbe stata una meteora, che si sarebbe stancato presto… invece io ho scommesso su me stesso e sul mio ruolo politico e non abbiamo sbagliato: abbiamo puntato su una persona vincente e che non ama perdere, nell’accezione buona del termine. È stato fantastico ascoltare dopo cinque anni che ‘c’è solo un presidente’. L’amministrazione sosterrà per tutto quello che potrà questo progetto affinché la pazzia di un gruppo di persone possa finalmente diventare realtà, con l’auspicio di festeggiare insieme i cento anni della storia del calcio bitontino in un palcoscenico ancora più grande».

Massimo Pizzulli, allenatore Usd Bitonto Calcio

«Ho la fortuna di allenare questi ragazzi che in un mese e mezzo hanno dimostrato grande professionalità, ho la fortuna di far parte di questa società. Vogliamo solo lavorare e creare entusiasmo. È stata un’estate travagliata ma non ci interessa: il nostro obiettivo è vedere lo stadio gremito, il dodicesimo uomo in campo. Speriamo di continuare a crescere partita dopo partita. Non partiamo favoriti, ma ribadisco che vogliamo essere la squadra disposta a rendere cara la pelle a tutti. Taranto è una piazza importante, ma per me che ho indossato questi colori in passato, li ho difesi prima da allenatore e poi da giocatore, non esiste sfida che non possa essere affrontata prima e superata poi».

Francesco Rossiello, presidente Usd Bitonto Calcio

«Veniamo da tre promozioni consecutive, ci proviamo… Sono contento della risposta del pubblico, che ci darà grande carica per il campionato: ci impegneremo al massimo. Sono e siamo pronti tutti per questa nuova sfida. Non ci poniamo limiti, ma guardiamo di gara in gara tutto quello che verrà. Ho piena fiducia nel mister e nella squadra che abbiamo allestito, e sono convinto che potremmo fare bene, divertendoci tutti quanti assieme».


Lascia il tuo commento
commenti