Calcio A5

Vittoria dal sapore speciale per Bitonto e mister Di Bari, che batte il Mola e resta primo: è 3-4

Bottino pieno per gli uomini di mister Pietro Di Bari che festeggia dinanzi alla propria gente

Calcio
Bitonto mercoledì 09 ottobre 2019
di Danilo Cappiello
Just Mola - Futsal Bitonto
Just Mola - Futsal Bitonto © BitontoLive.it

Vittoria con dedica. È durante gli ultimi strascichi dell’eco post urlo liberatorio di gioia e vittoria che si scorge la sagoma di mister Pietro Di Bari attraversare quel parquet campo di guerra, batticuore e conquista per quaranta minuti effettivi, giungere fin sotto la tribuna a passo svelto e portare in trionfo non la solita vittoria conquistata sul campo con merito ma, forse quella più bella, lo sguardo complice, soddisfatto ed emozionato di tutta la famiglia presente in tribuna, prima di sciogliersi definitivamente nell’abbraccio col pargolo più piccolo di famiglia, per una vittoria dal sapore più che speciale per lui, figlio di quella terra sin dalla nascita. Quella terra che in carriera è stato in grado di dividere fra chi lo osanna e ieri era presente a fare il tifo per lui, e chi invece lo ha reso nemo profeta in patria. È ancora una volta un Bitonto per cuori forti quello che ieri sera batte il Just Mola per quattro reti a tre grazie alle marcature di Barbosa, Decillis, Satalino e Zerbini. Un Bitonto dal carattere encomiabile capace di dominare certi tratti della gara, costruire tanto, sprecare ancor di più e poi soffrire nel finale. Bitonto che coi tre punti conquistati ieri mantiene ben salda la vetta della classifica a quota 15 punti, sempre in coabitazione con l’Itria. Neroverdi chiamati ora alla sfida casalinga di sabato contro gli Azzurri Conversano.


La partita

Orfano dell’infortunato Lorusso, mister Pietro Di Bari si affida a Ritorno, Zerbini, Palermo, Lovascio e Barbosa. Ed è proprio dai piedi del brasiliano che al quarto si sblocca la gara, col numero sette bitontino che se ne va sulla corsia di sinistra e col sinistro radente infila il portiere di casa per il vantaggio del Bitonto. Il Just Mola però non resta a guardare e tre minuti più tardi perviene al pari con una botta sotto la traversa di destro in area di rigore, sulla quale nulla può Ritorno. I neroverdi tornano a premere sull’acceleratore ma Barbosa, lanciato a rete in profondità sulla sinistra, si vede murare la propria conclusione dal’uscita bassa del portiere. È l’azione che fa da preludio al goal del raddoppio neroverde che porta la firma di Decillis che è lesto a farsi trovare tutto solo sul secondo palo, così da spingere in rete la sfera calciata da Zerbini. Il goal intontisce i padroni di casa che sessanta secondi più tardi capitolano ancora sul tocco ravvicinato sul secondo palo sugli sviluppi da calcio d’angolo di capitan Satalino, che vale l’1-3 del Bitonto. Bitonto padrone del campo che al 14’ sfiora il poker in contropiede con Decillis, la cui conclusione a botta sicura si stampa sulla traversa. Così, dopo aver sprecato la palla della quarta rete, i padroni di casa ringraziano ed al 15’ rientrano in gara siglando la rete del 2-3 capitalizzando al meglio un calcio piazzato dal limite per spingere la sfera comodamente in rete con l’uomo appostato sul secondo palo. Nel giro di lancette finale della prima frazione di gioco, c’è spazio per un capovolgimento di fronte da brividi che vede entrambe le squadre colpire due legni, quello neroverde, colpito da capita Satalino. All’intervallo è 2-3.

Nella ripresa la gara riprende lo stesso canovaccio della prima frazione di gioco, coi padroni di casa che entrano meglio in gara e sfiorano in contropiede al quarto minuto la rete del pareggio, presentandosi in due uomini contro Ritorno a tu per tu, ma, quasi dal nulla, sbuca alle loro spalle Palermo che ferma in maniera disperata la trama d’attacco dei padroni di casa, strappando applausi a scena aperta. I padroni di casa continuano a premere sull’acceleratore e solo la traversa sugli sviluppi da angolo nega ai biancazzurri la rete del pareggio. I pericoli corsi scuotono il Bitonto che al primo vero affondo della ripresa siglano la quarta rete con Zerbini, il cui sinistro dalla distanza trova la tanto fortunosa, quanto provvidenziale, deviazione del difensore di casa che spiazza il portiere e consente al Bitonto di portarsi sul 2-4. I biancazzurri non mollano la presa ed al 10’ ci vuole un ottimo Ritorno che in parata bassa devia in angolo un insidiosissimo tracciante in area di rigore rasoterra. Al 16’ Barbosa viene lanciato sulla corsia di destra a tu per tu col portiere, ma il suo tiro è respinto da un ottimo intervento dell’estremo di casa. Due minuti più tardi è il neo entrato Orlino a provare a chiuderla in maniera spettacolare ma la sua sforbiciata al volo su assist di Zerbini si spegne sul fondo. Il Just Mola nei minuti finali si gioca la carta del quinto uomo in movimento ed a tredici secondi dal gong finale rende gli ultimi istanti di gara palpitanti, mettendo a segno la terza rete di giornata. Le speranze di una rimonta quasi insperata però si spengono tutte sul suono del fischietto del direttore di gara che sancisce la vittoria dei neroverdi che salgono a quota 15 punti in classifica, restando sempre primi a braccetto con l’Itria.
Lascia il tuo commento
commenti