Calcio a5

Decillis è un gigante e il Bitonto passa ad Andria al cardiopalma: 2-3

Decisiva la tripletta della punta biscegliese per il Bitonto che resta primo

Calcio
Bitonto giovedì 14 novembre 2019
di Danilo Cappiello
Decillis in Futsal Andria - Futsal Bitonto
Decillis in Futsal Andria - Futsal Bitonto © BitontoLive.it

Di cuore, da brividi. Erano semplicemente sfere di metallo impazzite nei vari flipper luminosi, i cuori di tutti gli addetti ai lavori in casa Futsal Bitonto 2019 al termine della sfida vittoriosa di martedì scorso contro il Futsal Andria.

Una melodia di tachicardie all'unisono, la cui cura prima e susseguente terapia poi è stata sottoscritta dal “dottor” Sergio Decillis, autore di una tripletta, dopo consulto col suo assistente Marco Ritorno, protagonista dell'ennesima gara da saracinesca umana. Fiori all'occhiello di un'equipe tutto cuore, carattere, qualità e sacrificio che continua a guardare tutti quanti dall'alto. Soffre, rischia ma vince ancora il Futsal Bitonto che passa ad Andria per tre reti a due al termine di una gara al cardiopalma, che ha messo in mostra ancora una volta la capacità di saper soffrire nei momenti di difficoltà da parte degli uomini di mister Pietro Di Bari.

Tre punti che consentono ai neroverdi di restare primi in classifica a quota tentatre punti, sempre a parti punteggio con l'Itria. Per i neroverdi ora è già tempo di pensare alla sfida di sabato in casa, contro il Dream Team Palo degli ex Catucci, Antuofermo e Brucoli.


La partita

Mister Di Bari sceglie di affrontare i biancazzurri schierando in campo Ritorno, Zerbini, Palermo, Decillis e Barbosa. Sin dalle prime battute, si intuisce che la sfida non sarà affatto semplice per i neroverdi. Dopo una prima fase di studio e di grande agonismo, sono i padroni di casa a trovare la rete al 9’ con Iodice, che riceve al limite dell’area di rigore il pallone da sinistra e col destro prende contro tempo Ritorno sul palo più lontano per il vantaggio Andria. La gioia del vantaggio però dura appena qualche secondo col Bitonto che sul capovolgimento di fronte trova la rete del pari di Sergio Decillis che riceve palla in area da Lorusso, controlla la sfera e col destro la manda sul palo più lontano per la rete dell’1-1. Il Bitonto soffre le avanzate ospiti e si aggrappa alle parata miracolose di Marco Ritorno per restare in partita ma, non appena può, prova a pungere come al 15’ quando Lorusso scarta in velocità il portiere e calcia a botta sicura verso la porta, ma la sua conclusione è respinta quasi sulla linea da un difensore di casa. A quaranta secondi dal gong che sancisce la fine della prima frazione di gioco però il Bitonto passa in vantaggio ancora con Decillis, che raccoglie sul secondo palo la respinta del portiere sul tiro di Zerbini per fare 1-2 Bitonto all’intervallo.

Nella ripresa la gara aumenta ulteriormente il proprio ritmo con Ritorno chiamato ancora una volta a fare gli straordinari in un paio di occasioni. Al 3’ s.t. Decillis è bravo a liberarsi in area e a servire Barbosa che prova a calciare, ma il suo tiro è respinto da un difensore ben appostato. La gara vive di grande agonismo e di poche occasioni vere e proprie ma al 13’ s.t. Lorusso atterra al limite dell’area piccola il proprio avversario e per il direttore di gara è calcio di rigore. La conclusione della punta andriese però è preda dei riflessi di Marco Ritorno che allunga la gamba e devia la sfera in angolo. Il pari ospite però è nell’aria e giunge un minuto più tardi con Calabrese che riceve al centro dell’area la sfera che col destro in corsa manda alle spalle di Ritorno per il 2-2 dei padroni di casa. Ferito nell’orgoglio e col cronometro nemico giurato, il Bitonto prova ad assediare nella propria metà campo i padroni di casa alla ricerca del goal vittoria. Al 15’ Decillis scambia con Satalino ma il suo tiro a tu per tu col portiere è deviato in angolo dall’uscita bassa di quest’ultimo. Il cercare la rete con insistenza comporta però anche lo sbilanciarsi troppo in attacco, così in contropiede l’Andria prova a piazzare la rete del sorpasso ancora con Calabrese che, a tu per tu con Ritorno da pochi passi, spara alle stelle. Il brivido corso lungo la schiena da parte dei neroverdi corre via, ed al 16’ inoltrato il Bitonto mette a segno la terza rete di giornata ancora con Sergio Decillis che entra di prepotenza in area di rigore, calcia col destro trovando la respinta del portiere, che nulla può sul delizioso pallonetto di punta ancora dell’attaccante biscegliese che spedisce la sfera nell’angolino alto per la rete che manda in visibilio i supporters bitontini giunti ad Andria. Nel finale i padroni di casa provano a giocarsi il tutto per tutto giocandosi la carta del quinto uomo e ad un secondo ed otto millesimi dalla fine vanno ad un soffio dalla rete con una conclusione dal lato destro che trova la deviazione della coscia di Zerbini diventando un assist per l’uomo appostato sul secondo palo che da pochi passi centra il palo.

È l’ultima azione di un match emozionante ed al cardiopalma che vede il Bitonto superare non senza qualche difficoltà un avversario ostico ma di vitale importanza nel duello a distanza con l’Itria per la vetta della classifica. Prossimo impegno sabato in casa, nel derby contro il Dream Team Palo.

Lascia il tuo commento
commenti