Pari importante

Patierno tiene agganciato alla vetta un Bitonto che non va oltre il pari col Brindisi: 1-1

Una rete dal dischetto nel secondo tempo evita al Bitonto la seconda sconfitta consecutiva in casa

Calcio
Bitonto lunedì 02 marzo 2020
di Danilo Cappiello
Usd Bitonto - Brindisi
Usd Bitonto - Brindisi © Anna Verriello

Bella la torta, peccato per le candeline. Il penalty realizzato a mo’ di regalo di compleanno scartato e portato a casa con soddisfazione dal bomber figlio della terra degli ulivi Kikko Patierno, da un lato ha rotto un digiuno di reti che persisteva da due turni, dall’altro invece ha fatto da input alla fiammante sfuriata offensiva dei neroverdi nei secondi quarantacinque minuti di gioco. Una furente ed ossessiva ricerca della disperata vittoria, purtroppo conclusasi con una sola rete portata a casa, tanti rimpianti per un primo tempo abulico gettato alle ortiche ed un’unica consapevolezza: lì in testa alla classifica c’è ancora il Bitonto. Quello stesso Bitonto che ha stabilito record su record. Quello stesso Bitonto chiamato a ritrovare se stesso, la fiducia nei propri mezzi e quella ferocia e perfezione tattica che l’ha contraddistinto fin qui in questa stagione, per dare la sterzata decisiva a questo “momento-no” e ripartire già da domenica più forte di prima per la conquista di un traguardo che è ancora lì, alla sua massima portata.

Non va oltre il pari casalingo la squadra di mister Roberto Taurino che passa in svantaggio in chiusura di primo tempo con la rete di Ancora, la rimette in pari ad inizio ripresa col calcio di rigore realizzato da Patierno, tenta il tutto per tutto sfruttando anche la superiorità numerica, ma non riesce a mettere a segno la rete che avrebbe significato ritorno alla vittoria. Quella vittoria latitante da tre turni e che necessariamente deve essere conquistata già a partire da domenica prossima nella difficile trasferta in quel di Casarano.


La partita

Rivoluzione nell’undici di partenza per mister Roberto Taurino, che ne cambia quattro rispetto la gara di Taranto: dentro Amelio, Bolognese, Vacca e Foufouè, panchina iniziale per Colella, Biason, Piarulli e Turitto, Bitonto con cinque under in campo. Cambia anche il modulo, con Vacca che si alza sulla trequarti per un 3-4-1-2 che presenta Figliola tra i pali; linea di difesa a tre con Gianfreda – Lomasto – Amelio; a centrocampo, Bolognese e Marsili nel mezzo, Foufouè (al suo esordio dal 1’) e Pierno sulle corsie; Vacca dietro la coppia d’attacco Patierno – Lattanzio.

Subito Bitonto pericoloso dopo due giri di lancette con la punizione alta sopra la traversa non di molto di Marsili, calciata dai ventri metri circa. Risponde il Brindisi sempre con un piazzato, di Marino, dai trenta metri, Figliola si distende alla sua destra e devia in angolo. Ancora ospiti in avanti dopo il quarto d’ora, col colpo di testa di Ianniciello alto sopra la traversa su una punizione dalla trequarti destra. Prova a scuotere i neroverdi Patierno, velenoso il suo tiro-cross dal lato destro dell’area di rigore, Pizzolato smanaccia in angolo. Il Brindisi è spavaldo ed aggressivo e al 24’ è pericoloso con Maglie, che riceve una sfera filtrata fortunosamente sulla trequarti, entra in area di rigore, conclusione sul primo palo bloccato da Figliola. Il Bitonto fa fatica a trovare il guizzo e il Brindisi ne approfitta, passando in vantaggio al 38’: cross dalla destra di Boccadamo, respinge di testa Pierno, al volo Ancora infila Figliola con una conclusione angolatissima e di pregevole fattura. 0-1. Ospiti che continuano a spingere con la punizione sempre di Ancora dai venticinque metri, si distende sulla sua destra Figliola e respinge in corner. Ultimo sussulto del primo tempo è di marca neroverde: minuto 44, punizione di Marsili dalla trequarti centrale, Patierno si gira al volo in piena area, palla alta sopra la traversa. Al riposo Bitonto sotto di una rete.

Ripresa. Mister Taurino subito cambia: dentro Turitto, fuori Vacca. Bitonto che rientra con spirito diverso: cross dalla sinistra di Pierno, sponda in area di testa di Foufouè, Patierno difende palla e poi la gira, conclusione alta sopra la traversa. Al 53’ ci prova Amelio da fuori area, palla sul fondo. Forcing Bitonto, di cuore e carattere. E al 55’ arriva il pari: azione confusa al limite, Lattanzio viene toccato da Dario in area di rigore ed è penalty. Dal dischetto non sbaglia Patierno, che fa 1-1 e venti reti in campionato nel giorno del suo 29esimo compleanno. Mister Taurino cambia ancora e torna all’antico: dentro Piarulli per Foufouè, riecco il 3-5-2 con Turitto spostato sull’esterno. Il Bitonto preme e costringe il Brindisi all’inferiorità numerica: espulso Capone per doppia ammonizione, ospiti in dieci uomini. Cerca di sfruttare la superiorità Lattanzio con una punizione dai diciotto metri, para Pizzolato. 61’, ci prova Patierno dalla destra dell’area di rigore, Pizzolato si salva come può. Ancora novità nel centrocampo neroverde: dentro Biason, seppur non al meglio, per Bolognese. Al 70’ ottima occasione per il Bitonto, con Patierno che prova la conclusione, stoppato dalla difesa, invece di servire Biason solo in area in ottima posizione. Ancora neroverdi in avanti: cross di Pierno dalla destra, prova la torsione in area di rigore Patierno, Pizzolato si salva in due tempi. 74’, botta di Marsili dalla distanza, Pizzolato si distende e respinge in angolo. Tre minuti dopo, angolo di Marsili dalla destra, Patierno si gira in area ma conclude sul fondo. Rimescola le carte del suo Bitonto mister Taurino, che getta nella mischia Montaldi per Lattanzio e Bollino per Marsili. Ma il Bitonto sbatte sul muro eretto dal Brindisi, a difesa del pareggio. Nei cinque minuti di recupero l’unica occasione è neroverde col cross di Biason dalla trequarti destra, Patierno prova lo stacco di testa tra due avversari che lo ostacolano, palla sul fondo.

Termina qui, il Bitonto compie a metà il tentativo di rimonta. È 1-1, i neroverdi restano primi in classifica. E da domenica dovranno costruire il loro campionato, il loro sogno, partendo proprio da quel punto. A partire dalla insidiosa trasferta del “Capozza” di Casarano.


26^ GIORNATA CAMPIONATO SERIE D – GIRONE H

BITONTO – BRINDISI 1 – 1

Reti: 38’ pt Ancora, 10’ st Patierno (rig)

BITONTO: Figliola, Pierno, Amelio, Marsili (40’ st Bollino), Lomasto, Gianfreda, Vacca (1’ st Turitto), Bolognese (20’ st Biason), Patierno (c), Lattanzio (35’ st Montaldi), Foufouè (13’ st Piarulli).

A disp. Zinfollino, Colella, Terrevoli, Merkaj. All. Taurino

BRINDISI: Pizzolato, Dario, Marangi, D’Ancora, Ianniciello (c), Capone, Boccadamo (45’ st Nocerino), Montinaro (42’ st Merito), Maglie (32’ st Pizzolla), Marino, Ancora.

A disp. Lacirignola, Escu, Balsamà, Nardelli, Cuomo, Dorato. All. Ciullo

Arbitro: Restaldo (Ivrea). Assistenti: Marseglia (Milano) e Petrica Filip (Torino)

Ammoniti: Amelio, Marsili, Biason, Patierno, Turitto (BI), Montinaro, Capone, Pizzolla (BR)

Espulsi: Capone (BR) al 13’ st per doppia ammonizione

Lascia il tuo commento
commenti