Delusione neroverde

Nessun miracolo, Us Bitonto rimane in Serie D

Confermata la sentenza di primo grado: 5 punti di penalizzazione e addio primo posto in classifica. Foggia in C

Calcio
Bitonto venerdì 11 settembre 2020
di La Redazione
Usd Bitonto festeggiano un gol
Usd Bitonto festeggiano un gol © Cosimo Papappicco

Niente da fare, il Bitonto rimane in Serie D.

Non ce l’hanno fatta i legali della società neroverde a capovolgere la sentenza di primo grado che vedeva il Bitonto penalizzato di cinque punti nella classifica del campionato 2019-2020, a vantaggio del Foggia coi satanelli promossi al primo posto e quindi in Serie C.

È stata resa nota poco la sentenza della Corte federale d’appello, che ha respinto i ricorsi di Bitonto e Picerno.

I neroverdi pagano quindi a caro prezzo la combine condannata dalla giustizia sportiva relativa alla partita Picerno-Bitonto del 5 maggio 2019, con alcuni calciatori che hanno confessato di aver ricevuto del denaro – si parla di diecimila euro – per alterare il risultato del match a vantaggio del club rossoblu.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Gerry Mastroserio ha scritto il 12 settembre 2020 alle 08:02 :

    Sentenza ingiusta? Quindi vendersi una partita e negare la C ad altra squadra è poca cosa?quindi era più giusto restare in C( regalata dal covid) dopo averla negata ad altri? È invece piu giusto che ti sottraggano quello che hai sottratto agli altri! Con 10.000 euro hai venduto così la tua serie C. So bene che presidente e molti giocatori attuali non hanno colpe ,ma la squadra che ha venduto la partita si chiamava bitonto come quella attuale, aveva la maglia nero verde, non vorrei essere nei loro panni quando faranno la trasferta nella citta a cui hanno sottratto la categoria , vendendosi la partita. Ora bitonto e pocerno sono nello stesso campionato di quella squadra che hanno truffato.! Quando giocheranno li saranno per loro i veri problemi, conoscendo i personaggi.accomodatevi !! Rispondi a Gerry Mastroserio

  • Sudland ha scritto il 11 settembre 2020 alle 20:48 :

    Una sentenza oltremodo ingiusta fatta di misura per fare salire gli impotenti in serie C ...vergogna sugli organi giudicanti. Rispondi a Sudland

  • giuseppe ha scritto il 11 settembre 2020 alle 17:00 :

    ..con questa sentenza molto discutibile,vedremo il campionato prossimo giocare il Bitonto contro il Picerno....che pagliacciata Rispondi a giuseppe

    Checchia antonio ha scritto il 12 settembre 2020 alle 09:51 :

    Purtroppo so come si possano sentire i tifosi del Bitonto,dispiace perché a pagare il prezzo più alto,è il presidente.come tifoso del Foggia sono contento,ma anche il Foggia in passato ha pagato dei prezzi altissimi,per cose inesistenti.auguro hai bitontini di stringersi attorno alla società ed andare avanti più forti di prima.Forza Bitonto. Rispondi a Checchia antonio

    Piero ha scritto il 12 settembre 2020 alle 07:16 :

    Assurdo....i giocatori fanno i casini e chi fa i sacrifici paga i danni in questo caso il pres..a vita li squalificherei Rispondi a Piero

    Stefano Rotondo ha scritto il 12 settembre 2020 alle 18:03 :

    Se fossi il presidente denuncerei tutti i giocatori ed ex,chiedendo anche i danni nelle sedi competenti, hanno rovinato tutto per 10.000.00 euro vergognoso. Comunque sarà difficile ripetere la stessa annata. Rispondi a Stefano Rotondo