Cultura panoramica

Secondo appuntamento della rassegna 'Culture resilienti'

A chiudere l'examen "Culture Resilienti" sarà Camillo Pace, cantautore e contrabbassista tarantino, con la presentazione del suo nuovo progetto musicale "Tornando a Casa"

Spettacolo
Bitonto giovedì 10 ottobre 2019
di La Redazione
Rassegna culture resilienti
Rassegna culture resilienti © n.c.

Il secondo appuntamento della rassegna Culture Resilienti nasce dalla mescolanza di due realtà bitontine ovvero: Cultura Panoramica e Ass. Rimescola e circolo Resilienza. Dove il circolo Resilienza ospita Cultura Panoramica nata come realtà estiva con programmazione esclusivamente Open Air.

A chiudere l'examen "Culture Resilienti" sarà Camillo Pace, cantautore e contrabbassista tarantino, con la presentazione del suo nuovo progetto musicale "Tornando a Casa". Numerose le pubblicazioni musicali che lo hanno visto impegnato nel corso degli anni fino a questo ultimo lavoro che, vuole essere una sorta di ringraziamento a tutte le persone e agli affetti che lo hanno accompagnato nel suo percorso musicale. Il disco è stato anticipato dall'uscita del singolo Birkenau, canzone dedicata al ricordo delle vittime del campo di sterminio, e raccoglie nuove tracce inedite che raccontano di ricordi e progetti futuri dell'artista.

Emblematico il titolo che nell'idea di Camillo Pace vuole rappresentare il viaggio di un'artista partito per inseguire un sogno, seguendo il fluire della sua musica, ma consapevole che si resta se stessi solo "tornando a casa". Importante la presenza femminile che si è tradotta nella collaborazione con artiste quali Barbara Eramo e Sarita Schena, oltre alla presenza di musicisti quali Giuseppe Giacola, Angelo Dattuomo, Antonio Oliveti, Alberto Iovene, Egidio Marchitelli, Pasquale Angelini, Salvatore Russo e Alberto Dati.

Insieme a Camillo Pace ci saranno i musicisti: Alberto Iovene al piano, Antonio Oliveti alle percussioni, Sarita Schena come voce. Ticket 8 euro, incluso aperitivo e bevanda. La prenotazione obbligatoria al 342 02 54 200.

Lascia il tuo commento
commenti